Spazi alberghieri

Camere da letto

La struttura è dotata di camere a due letti che possono ospitare due pazienti, progettate pensando alle necessità di uso da parte di persone con disabilità.

Il paziente dal suo letto può azionare: tapparelle, luci, climatizzazione, televisione e telefono, chiamare l’assistenza infermieristica e, al bisogno, parlarci telefonicamente, aumentare il proprio livello di privacy chiudendo una tenda che visivamente separa dall’altro letto, comandare tutte le posizioni del letto che può arrivare ad assumere anche la posizione che simula una poltrona, i comandi (telecomando o pulsanti), così come tavolino e comodino, possono essere tutti spostati a destra o a sinistra, utilizzando quella in cui il paziente ha meno difficoltà (a causa della disabilità)

La camera dispone:

-di un bagno comune ai due letti, completamente attrezzato per l’uso da parte di persone con difficoltà

-di uno spazio esterno (al piano terra il loggiato che poi prosegue senza barriere architettoniche nel giardino, al piano superiore una ampia terrazza), da cui tra l’altro si gode di una bellissima vista della città, attrezzato con tavolino e sedie da giardino (ogni camera)

Soggiorni

Vi sono spazi soggiorno comuni, alcuni ampi e con disponibilità di intrattenimenti, altri più piccoli e riservati, che possono essere utilizzati in alternativa a quelli, più personali, delle camere

Giardino

È presente un giardino a cui si può accedere senza barriere architettoniche, con camminamenti e panchine collocate in piccole piazzole.
Normalmente il pranzo viene servito in sala da pranzo in condivisione con gli altri pazienti. Questa scelta è dovuta sia ad un motivo di ordine pratico (durante il pranzo i portatori di disfagia vengono supervisionati da personale specializzato) sia come scelta di proposta di un momento conviviale condiviso. Riprendere e intrattenere relazioni in questa fase della riabilitazione è uno degli aspetti di evoluzione positiva del recupero.

Tuttavia, per esigenze particolari, può anche consumare il pasto nella propria camera. I cibi vengono preparati nella cucina interna e consumati subito dopo garantendo le qualità nutrizionali.

Vengono messe a diposizione diete personalizzate quando le condizioni cliniche e funzionali del paziente lo richiedono.