Reinserimento lavorativo

L’Istituto da molti anni ha messo a disposizione per i propri utenti un’ampia gamma di attività lavorative avvalendosi anche della collaborazione delle Cooperative di tipo B ‘Il Cenacolo’ e ‘L’Ortocolto’ che si occupano nel territorio aretino di inserimento lavorativo di soggetti svantaggiati.

L’obiettivo principale di tali attività è quello di garantire diritti e dignità alle persone coinvolte, sia attraverso il conferimento di un ruolo, che attraverso i benefici materiali, psicologici e sociali ad esso collegati.

Tali attività sono svolte sia all’interno della struttura che nel territorio comunitario e sono strutturate in un ‘percorso lavorativo’ che richiede crescenti livelli di abilità e autonomia e che prevede un differente grado di supporto e supervisione degli operatori.

Tale percorso è suddiviso in fasi che vanno dall’inserimento in attività simul-lavorative, all’inserimento socio-terapeutico in attività supportate all’interno di cooperative di tipo B, all’assunzione in cooperative di tipo B fino al tirocinio e assunzione in azienda.

Tra le attività si annoverano:

BAR

CUCINA

AGRICOLTURA SOCIALE

ASSEMBLAGGIO

RIPARAZIONE AUSILI

Servizio di Riabilitazione Estensiva

Dal maggio 2008, parallelamente all’attività di rieducazione all’autonomia fatta in palestra ed in ambulatorio di logoterapia e neuropsicologia, viene sviluppato un percorso di Riabilitazione Funzionale “in situazione”, in cui le persone eseguono attività, in genere nell’ultima parte del trattamento, nella fase definita “Riabilitazione Estensiva”, sfruttando anche ambienti che simulano la vita reale come una cucina e un laboratorio occupazionale con PC dove vengono effettuate diverse attività lavorative reali o simulate sia di ufficio che manuali.

La creazione di questo nuovo percorso nasce dall’esigenza delle persone con grave cerebrolesione acquisita di effettuare attività riabilitative, soprattutto per le funzioni cognitive e comunicativo relazionali, che consentano loro di riprendere un ruolo attivo nella propria vita, sia in famiglia che nell’ambito lavorativo. Nella realizzazione dei progetti riabilitativi, per raggiungere condizioni di inclusione sociale il Servizio collabora con:

Associazioni Sportive come All Stars, Cooperative Sociali di tipo B in particolare Il Cenacolo e L’Ortocolto, Associazioni di volontariato: Gli Angeli di ALL Star. Forte il collegamento con l’Associazione di Promozione Sociale La Tartaruga, nata da operatori e famigliari di persone con esiti di gravi cerebro lesioni acquisiste. La Tartaruga, completa il percorso, dopo la Riabilitazione Estensiva, sia occupazionale che residenziale per coloro che ne hanno la necessità.