Vita Indipendente

Nel quadro più generale del processo di de-istituzionalizzazione e di contrasto ad ogni forma di isolamento e di segregazione, l’Istituto ha da anni favorito la programmazione di interventi indirizzati verso forme propedeutiche all’abitare in autonomia con l’obiettivo di far crescere delle competenze e abilità delle persone nel gestire la propria vita relazionale e quotidiana, e ha attivato progetti integrati sull’abitare, sul lavoro e nella socialità per garantire durata all’esperienza di autonomia.

Da 20 anni, data in cui fu attivato un primo appartamento supervisionato, l’Istituto ha operato e tuttora opera per garantire la crescita di forme di ‘abitare indipendente’ per persone con disabilità intellettive e disturbi dello spettro autistico.

Attualmente l’Istituto annovera 2 appartamenti Assistiti e 7 appartamenti per la Vita Indipendente che forniscono, insieme e 2 Comunità Alloggio Protette, forme di residenzialità ‘più a misura d’uomo’ (per informazioni più dettagliate vedasi ‘Struttura’).

Inoltre tali programmi per l’abitare sono stati accompagnati dalla implementazione di attività lavorative organizzate in percorsi che vanno dall’inserimento in attività simul-lavorative, all’inserimento socio-terapeutico in attività supportate o all’assunzione all’interno di cooperative di tipo B, fino al tirocinio e assunzione in azienda (per informazioni più dettagliate vedasi ‘Attività lavorative’).