01
DIC
2010

“Life-span” – la nostra visione nei servizi per i disturbi dello spettro autistico

by :
comment : Off

Cosa è un Disturbo dello Spettro Autistico?

I Disturbi dello Spettro Autistico (DSA) costituiscono sindromi comportamentali causate da un disordine dello sviluppo biologicamente determinato, con esordio generalmente nei primi tre anni di vita. Le aree prevalentemente interessate sono quelle relative all’interazione sociale reciproca, all’abilità  di comunicare idee e sentimenti, alla capacità  di stabilire relazioni con gli altri, al ristretto repertorio di attività  e interessi.

In quanto disturbi dello sviluppo, le cui basi neurobiologiche sono ormai accettate, e in quanto disturbi pervasivi, che coinvolgono in profondità  aree fondanti per l’essere umano in quanto tale, i DSA si configurano come una disabilità  “permanente” che accompagna il soggetto nel suo ciclo vitale, anche se le caratteristiche del deficit sociale assumono un’espressività  variabile nel tempo.

L’impegno dell’Istituto Privato di Riabilitazione di Agazzi

L’Istituto ha attualmente la presa in carico di 55 soggetti con DSA, di cui 29 presso l’Ambulatorio per l’età  evolutiva Futurabile e 26 accolti in regime residenziale, 6 dei quali in modalità  sperimentale di appartamento assistito/community living.

Da oltre dieci anni viene posta un’attenzione specifica alle esigenze peculiari delle persone con DSA e l’Istituto sempre di più concretizza l’obiettivo di sostenere l’evoluzione dei bambini con DSA pensando a loro come gli adulti di domani: quindi progettando e attuando interventi abilitativi/riabilitativi e di integrazione sociale e occupazionale/lavorativa supportata, dentro una cornice teorica e metodologica di riferimento life span. Con tale termine si vuole indicare una prospettiva di presa in carico globale del bambino, in un ottica progettuale di intervento e sostegno che comprenda tutto il corso della vita e non sia finalizzata e circoscritta alla risoluzione di criticità  temporanee.

A partire dal 2005 e’ attiva in particolare una supervisione semestrale in loco con il Prof. Powers et coll (Yale University, Connecticut), volta, oltre che a supervisioni specifiche sui singoli casi, a guidare e sostenere un processo di riorganizzazione del funzionamento dei servizi dell’età  evolutiva e degli adulti secondo modelli operativi universalmente riconosciuti come funzionali per soggetti con DSA (strutturazione di spazi e tempi secondo i principi TEACCH, formazione ed utilizzo di strategie di comunicazione alternativa e aumentativa-CAA, strutturazione di laboratori occupazionali con ‘vero’ lavoro funzionale, impiego dell’analisi funzionale del comportamento rispetto ai comportamenti problema ed alla costruzione di curricula educativi); inoltre l’equipe multidisciplinare ha all’interno operatori che si stanno formando al metodo ABA (Applied Behavior Analysis = Analisi Componrtamentale applicata) perseguendo l’obiettivo della certificazione BACB (Behavior Analyst Certification Board, Inc).

Futurabile fruisce, da parte del Prof. Powers et coll., oltre alla supervisione semestrale, di formazione e supervisione tramite videoconferenze settimanali su training educativi specifici per soggetti con DSA: attualmente training alimentare, rispetto alla selettività  dei bambini con autismo e quindi finalizzato all’ampliamento dei cibi accettati, fino alla possibilità  di seguire un’equilibrata dieta alimentare, utilizzando procedure di raccolta dati e strategie di intervento di orientamento comportamentista; partirà  infine a Febbraio una formazione, sempre attraverso la modalità  di videoconferenza, relativa al protocollo ABLLS (Assessment of Basic Language and Learning Skills: valutazione del linguaggio e delle abilità  di apprendimento): è uno strumento che consente di valutare le abilità  del bambino in 25 aree di sviluppo tra cui il linguaggio, l’interazione sociale, gli apprendimenti, le abilità  motorie.e di conseguenza di programmare in modo funzionale interventi puntuali finalizzati a obiettivi chiari e adeguatamente monitorabili.

L’Istituto continua a promuovere e concentrare il suo impegno nello sviluppo e nell’intensità  dei servizi offerti, nelle attività  di supporto e negli interventi abilitativi per i disturbi dell’età  evolutiva.